LA FARMACIA DELLE PAROLE | CALANDRONE - Politeama Pratese
chiusura biglietteria
Modifica orario della biglietteria: venerdì 1 dicembre solo apertura pomeridiana 16:00/19:00

LA FARMACIA DELLE PAROLE | CALANDRONE

2023Lun04Dic18:30LA FARMACIA DELLE PAROLE | CALANDRONEregia LIVIA GIONFRIDA a cura di TEATRO METROPOPOLARE18:30 Ridotto del Teatro Politeama Pratese, Via G. Garibaldi 33/35DidatticaLa farmacia delle parole

Dettagli evento


LA FARMACIA DELLE PAROLE | MARIA GRAZIA CALANDRONE

Dialoghi sulla poesia nella società contemporanea

Livia Gionfrida in dialogo con Maria Grazia Calandrone finalista del premio Strega 2023 con il libro “Dove non mi hai portata”

a cura di TEATRO METROPOPOLARE

Maria Grazia Calandrone è poetessa, scrittrice, giornalista, drammaturga, artista visiva, autrice e conduttrice Rai, scrive per Corriere della Sera. Ha vinto i premi Montale, Pasolini, Trivio, Europa, Dessì e Napoli per la poesia, Bo-Descalzo per la critica letteraria. Fra i suoi ultimi libri, Serie fossile (2015), Gli scomparsi (2016), Il bene morale  2017), Giardino della gioia (2019). Suoi libri e sillogi sono tradotti in molte lingue. Tiene laboratori di poesia in scuole pubbliche, carceri, DSM.

Livia Gionfrida. Regista ed attrice di origine siciliana, vive attualmente in Toscana, dove ha fondato il progetto Teatro Metropopolare. Alterna i lavori creati all’interno di istituti minorili, carceri e periferie a collaborazioni con teatri e fondazioni. Ha firmato lavori per Teatro Metastasio di Prato, Teatro Biondo di Palermo, Teatro Stabile di Catania. Nel 2018 riceve il Premio della Critica – A.N.C.T. per “la straordinaria densità culturale ed emotiva delle opere” e per “il coraggio, nell’estrema fedeltà alla propria poetica, di mettersi alla prova ogni volta in nuovi campi della ricerca“. Del 2022 é il “Premio Radicondoli per il teatro – Valter Ferrara 2022”. È finalista per le Maschere del Teatro 2022 nelle categorie “Novità Italiana” con Inedito Scaldati e “Scenografo” con Pinocchio. Dal 2008 opera all’interno della Casa Circondariale La Dogaia di Prato che ha eletto a vero e proprio centro di ricerca teatrale e residenza artistica ideale.

La farmacia delle parole è un progetto a cura di Teatro Metropopolare con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Prato e Regione Toscana.