Marzo 2022

2022Sab26Mar10:30Simona Marchini al Politeama10:30 Ridotto del Teatro Politeama Pratese, Via G. Garibaldi 33/35Eventi:Eventi e Collaborazioni

Dettagli evento

Corpo estraneo

La mia vita tra arte, musica e teatro
Simona Marchini presenta il suo libro-autobiografia

La carriera, il successo, gli affetti, l’incontro e l’amicizia con Roberta Betti ed Elvira Trentini che hanno segnato un capitolo importante della sua esperienza professionale e umana: a Prato, al Politeama. A riavvolgere il filo di questi momenti intensi con lo stile ironico e dolceamaro che la caratterizza da sempre, sarà Simona Marchini, donna di teatro dai talenti molteplici divenuta popolarissima a metà degli anni ‘80 con Quelli della notte di Renzo Arbore, che presenterà il libro-autobiografia  Corpo estraneo. La mia vita tra arte, musica e teatro (Baldini + Castoldi Editore): con lei, un’altra nota attrice come Iaia Forte che leggerà alcune delle pagine di questo lavoro autobiografico firmato da Simona Marchini e uscito alla fine del 2021, che ha il ritmo di un monologo  intenso e disincantato, recitato al lettore come una pièce teatrale inedita. Pagine in cui si ritaglia un posto speciale il Politeama, un posto del cuore per Simona Marchini, dall’amicizia con Roberta Betti ed Elvira Trentini, descritte come «due donne eccezionali, capaci di costruire lavoro, vita e cultura». Scrive Simona Marchini a pagina 159, a proposito del Politeama: «Il mio rapporto con il teatro è tuttora profondo, anche dopo la scomparsa di Roberta che mi manca tanto».
A condurre l’incontro, a ingresso libero, sarà il giornalista del Tgr Toscana Francesco Tei.

L’incontro con Simona Marchini segna l’avvio di un nuovo ciclo di incontri negli spazi ritrovati di palazzo Leonetti, la grande “casa” della cultura pratese. Intitolati Il sabato del Ridotto. Conversazioni fra scrittura e spettacolo, gli appuntamenti accompagneranno con continuità la programmazione teatrale e vedranno come ospiti nella sala del Ridotto autori di libri legati al mondo dello spettacolo.  

«Scrittura e spettacolo sono intimamente legati – sottolinea Beatrice Magnolfi, presidente del Teatro Politeama Pratese – Ho sempre amato i libri che si riferiscono ad altri mondi espressivi – musica, cinema, teatro – e le sale del Ridotto sono un bellissimo spazio per una sosta culturale che permetta di incontrare da vicino autori e interpreti».
Una rassegna con l’inizio col botto grazie a un duo formidabile di signore della scena come Simona Marchini e Iaia Forte, che torneranno a Prato all’inizio della nuova stagione teatrale con Francesco Pannofino e tutta la compagnia di Mine Vaganti di Ferzan Özpetek.

Il sabato del Ridotto si svolgerà nel rispetto delle norme anti-Covid con obbligo di Green Pass “rafforzato” all’ingresso e mascherina di tipo Ffp2, come previsto dalle disposizioni governative.

X